Il rientro a scuola

In gran parte d’Italia oggi è scoccata l’ora X.. Sono, finalmente, riprese le lezioni scolastiche. Ovviamente noi al sud siamo un po’ più lenti. Metti le giornate calde, il mare, l’aperitivo, qui in Molise le scuole apriranno con tutta calma il 16 settembre.

Non potete vedermi ma sto sorridendo. E no, non sorrido per l’emozione di vedere i miei figli con grembiulino e lo zainetto che tanto dovrò lavare io, ma sorrido perché finalmente potrò lavorare senza latte sparso a terra, senza urla e strilli dalla sala.

No, non guardatemi così perché lo fate anche voi… Ma in realtà dovrò aspettare ancora molto perché seppure la scuola inizia il 16, tra inserimento, pipì, cambio, sabato a casa e qualche festività (si perché ne esce qualcuna) prima di metà ottobre non iniziano nemmeno a pranzare e se tutto va bene a dicembre abbiamo iniziato davvero la scuola. Ah no, le festività di Natale, se ne parla a metà gennaio. Poi se aggiungi Carnevale, Pasqua, feste simili ecco che siamo di novo in costume al mare.

L’inserimento dura un’eternità. Se ti va bene puoi scamparla con 15 giorni, altrimenti dovrai fare la sentinella con il computer o il telefono in mano davanti la scuola per almeno 30 giorni. L’anno scorso mi hanno presa per una stalker. Ma quest’anno ho già indossato la fascia da Rambo… e no… a scuola si va, ci si sta e si impara qualcosa. O almeno queste sono le promesse.

Quando andavo a scuola io mia mamma mi lanciava dentro la porta dalla macchina, la maestra mia afferrava tipo pacco postale e mi metteva lì a disegnare o piangere era uguale. Ma a scuola dovevo starci. E se i capricci erano troppi c’era l’amata sedia delle punizioni. Non ho avuto traumi, ne problemi psicologici, anzi.. alle elementari fu pubblicato un mio scritto perché ormai ero abituata ad andare a scuola e lo avevo capito, allora tanto vale impegnarsi.

Quindi care maestre aspettatevi il lancio dei miei gemelli dall’auto… loro verranno a scuola, mangeranno e studieranno, per il gioco e le coccole ci sarò io all’uscita.

Ed a voi come andrà l’inserimento e l’inizio dell’anno scolastico?

Precedente Giù la maschera Successivo White o Wild le tendenze della fashion week sono chiare